INIZIA ORA
Primi passi nel mondo del lavoro

Come muovere i primi passi nel mondo del lavoro

Che tu stia per concludere l’università o abbia deciso di non continuare gli studi dopo il diploma ti starai chiedendo “Come faccio adesso a entrare nel mondo del lavoro?”.

Partiamo da un presupposto: ognuno di noi ha il suo percorso personale da seguire e i desideri e le passioni di uno non possono essere uguali a quelli degli altri.

Sta a te dedicare del tempo per conoscere meglio le tue attitudini e le tue caratteristiche per orientare le tue scelte di carriera future e svolgere un lavoro che ti renda felice e soddisfatto.

In questo articolo troverai alcuni consigli per capire come muovere i primi passi nel mondo del lavoro.

  1. Come scegliere il percorso da seguire?
  2. Consigli per chi ha le idee chiare
  3. Consigli per chi non ha le idee chiare
  4. Si può cambiare percorso lavorativo?

 

Come scegliere il percorso da seguire?

I recenti avvenimenti storici e sociali hanno evidenziato come tutto possa cambiare velocemente nel giro di qualche mese. Pensa alla pandemia che ha riscritto le modalità di svolgimento del lavoro o la recente crisi energetica causata dalla guerra in Ucraina che sta mettendo a rischio centinaia di posti di lavoro.

Di fronte a cambiamenti così repentini e imprevedibili, ti consigliamo di non credere che quello che sceglierai adesso potrà valere anche tra quindici anni. Accetta che, non solo il mondo, ma tu stesso possa cambiare e con te anche le tue idee, le tue ambizioni e le tue prospettive di vita.

Il suggerimento che possiamo offrirti è di scegliere o di orientarti verso un lavoro che pensi possa piacerti adesso, cioè nel momento in cui stai per prendere la tua decisione. Rifletti sulle tue attuali passioni e trova il modo per trasformarle in una professione remunerata.

Se poi questo tuo progetto non dovesse funzionare, non temere perché potrai sempre decidere di cambiare rotta.

 

Consigli per chi ha le idee chiare

Hai seguito degli studi professionalizzanti o hai già piccole esperienze lavorative? Ecco, potresti avere degli elementi utili per scegliere il percorso più adatto alle tue esigenze.

Sebbene la strada potrebbe sembrarti in discesa, tieni a mente questi consigli per muovere i primi passi nel mondo del lavoro con maggiore disinvoltura.

  1. Individua l’area geografica in cui ti piacerebbe vivere e lavorare. Preferiresti una località di mare o di montagna? Una metropoli o un piccolo borgo? Vorresti restare in Italia o provare un’esperienza di lavoro all’estero?
  2. Chiediti se sei disposto a fare dei sacrifici per lavoro. Devi sapere che non tutte le carriere sono uguali. Per certe professioni, prima di raggiungere l’apice, dovrai fare tanta gavetta, dovrai seguire corsi di formazione e perfezionamento e accettare la precarietà contrattuale.
  3. Punta a fare esperienze in aziende che ti possano permettere di fare un salto di qualità in poco tempo. All’inizio della tua carriera potresti anche dare maggior valore all’esperienza che allo stipendio. Infatti in queste prime fasi non è tanto la retribuzione a fare la differenza, quanto l’aspetto legato proprio alla formazione e all’esperienza.

Se stai seguendo l’ultimo anno di laurea all’Università ti consigliamo di monitorare costantemente i Talent Program e le Summer Internship organizzati dalle aziende per formare e inserire talenti nel loro team.

Il Talent Program non è altro che un programma intensivo che prevede un inserimento iniziale in una funzione aziendale specifica e poi in una rotazione in altri reparti dell’azienda che di solito dura circa 12-18 mesi.

La Summer Internship invece sono dei veri e propri stage della durata dai 2 ai 3 mesi.

Infatti meritano anche una menzione le Challenge, come la famosa Amazon Challenge Campus: si tratta di sfide organizzate per testare la capacità di problem solving dei candidati e che permettono ai vincitori di incontrare direttamente i manager dell’azienda.

Monitora quindi i siti web delle grandi aziende che sono solite organizzare queste iniziative e prova a metterti in gioco.

 

Consigli per chi non ha le idee chiare

Avere le idee poco chiare è molto comune, più di quanto tu possa pensare, soprattutto se hai studiato in una facoltà che può aprirti numerose porte lavorative.  

In questi casi di confusione, incertezza e ansia ti consigliamo di prenderti il tuo tempo, ma soprattutto:

  • Non farti influenzare da condizionamenti esterni. Sei tu che devi decidere;
  • Stabilisci quali sono le tue priorità in quel momento;
  • Rifletti se iniziare un Master o provare un’esperienza di lavoro all’estero;
  • Occupati del tuo professional branding e di curare la tua immagine su LinkedIn
  • Sfrutta il passaparola per raccogliere informazioni sulle aziende che in quel momento stanno assumendo.

 

Si può cambiare percorso lavorativo?

Certo che si può!

Nel lavoro come nella vita non esistono scelte giuste o sbagliate.

Le situazioni cambiano e si evolvono, le priorità mutano, gli interessi diventano abitudini.

Prima di prendere una decisione però è bene aspettare e valutare attentamente se lasciare quel lavoro o addirittura se si vuole cambiare proprio carriera e settore.

Il consiglio è quello di aspettare almeno sei mesi per avere elementi sufficienti per prendere una decisione ponderata, anche perché, in sede di futuri colloquio di lavoro, sarà molto probabilmente chiesto il perché di un’esperienza lavorativa così breve.

 


Trovi altre informazioni utili sull'argomento nel corso di Career Jungle "Early Career: come muovere i primi passi". Scegliere che direzione prendere nel mondo del lavoro non è semplice. Fabiana Andreani, Career Mentor, in questa videolezione ti aiuterà ad orientare il tuo percorso, guidandoti nella scelta. 

Mentor: Fabiaa Andreani, Career Mentor e Influencer

Ecco un assaggio del corso https://bit.ly/muovere-primi-passi   

Maggiori informazioni sul percorso formativo a questo link https://www.careerjungle.it/percorso